logo

STORICAMPUS 2.0

memoria, scrittura, racconto

Peregrinare tra territori e storie, incontrare luoghi, parole e ricordi per connettersi a radici che aspettano di essere riconosciute e raccontate. 

Un campus itinerante sulla narrazione, che riprende le fila dell’edizione realizzata nel 2019 e rilancia nuove opportunità di formazione, incontro e spettacoli: ogni giorno una carovana di docenti, allievi della passata edizione e nuovi allievi cambierà paese e scenario, ogni giorno giovani e narratori incontreranno il territorio e storie, personaggi e paesaggi diversi da raccontare. Contemporaneamente gli incontri con la popolazione daranno la possibilità di restituire al territorio parole, immagini suggestioni raccolte durante l’ edizione 2019. 

STORICAMPUS 2021 prevede laboratori, incontri informali, esperienze di narrazione e ascolto, esercitazioni, attività di analisi, studio e rielaborazione individuale di gruppo; a seguire durante la sera sono previsti cicli di incontri, interviste e spettacoli che costituiscono parte integrante e proseguimento delle attività mattutine. Gli eventi serali saranno rivolti sia agli abitanti che ai visitatori ‘esperienziali’. 

Il progetto STORICAMPUS 2.0 si pone due principali obiettivi generali:

  • Realizzare attività artistico-culturali e servizi per i residenti e per i turisti
  • Favorire la capacità di analisi del territorio finalizzata all’acquisizione di maggiore conoscenza delle risorse ambientali e storico-culturali
  • Favorire una maggiore consapevolezza del valore delle risorse locali e del loro uso sostenibile;
  • Offrire ai giovani strumenti e metodi innovativi con i quali analizzare lo stato attuale e le prospettive anche per lo sviluppo di nuove forme di occupazione
  • Stimolare nei giovani modelli di apprendimento innovativi a partire dal knowhow territoriale, il genus loci, le tradizioni, le produzioni tipiche e l’uso delle nuove tecnologie.

Il CAMPUS STORICAMPUS 2.0 prevede differenti attività laboratoriali: 

  • esperienze di comunicazione web del territorio, sotto la guida di un tutor 
  • attività di ascolto in collegamento con il territorio, con il paesaggio e il patrimonio collettivo di storie, tradizioni, fiabe e leggende
  • incontri con le popolazioni residenti e restituzione al territorio del materiale filmico, letterario e fotografico raccolto durante la prima edizione di STORICAMPUS. 

Il lavoro individuale e collettivo raccolto durante a prima edizione e rielaborato letterariamente, graficamente e attraverso il montaggio video tornerà alla popolazione residente attraverso proiezioni, letture, mostre fotografiche e reading, che attori professionisti, allievi dello scorso campus e nuovi allievi contribuiranno a trasformare in narrazione, incontro in momenti di festa e di spettacolo. 

STORICAMPUS, sin dalla prima edizione, ha l’obiettivo di migliorare la capacità di lettura del paesaggio, per accompagnare i giovani cittadini/narratori verso una visione consapevole del territorio, accrescere la capacità di leggerlo e raccontarlo, comunicarlo, promuoverlo con tecniche, linguaggi e strumenti diversi come la narrazione, la fotografia, la documentazione video, il giornalismo. 

Il progetto è attivato dal comune di Scoppito, in collaborazione con i comuni di Barete, Cagnano Amiterno, Campotosto, Capitignano, Montereale, Pizzoli, Scoppito e Tornimparte.

PARTNER del progetto sono:

  • Associazione Festival delle Storie
  • Associazione Una Storia Felice
  • Soc. Coop. Verdeblu
  • Teatro Lanciavicchio
  • Slow Food

TUTOR: Stefania Evandro

DOCENTI:

  • ANTONIO SILVAGNI

Regista teatrale e formatore per professionisti dello spettacolo; è stato direttore artistico di diversi Festival e rassegne teatrali, tra cui: Montone tra il sole e la luna, Quante Storie, Accampamenti Teatrali, Carovante Carovana Teatrante, Ambient’Arti, e 5 Stagioni di Teatro Contemporaneo al Teatro dei Marsi di Avezzano. Ha realizzato numerose regie teatrali e di opera; negli ultimi anni ha firmato le regie di spettacoli per diverse compagnie (Teatro Lanciavicchio, Teatri d’Abruzzo, Teatro Stabile d’Abruzzo).

  • VITTORIA PAGNANO

Fotografa, esperta in comunicazione visiva, ha lavorato per molti anni a Roma in studi di fotografia pubblicitaria, collaborando con importanti agenzie per campagne nazionali e internazionali. E’ stata coordinatrice e responsabile delle attività culturali per l’Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata di Roma. Dal 2001 è consulente del Gal Versante Laziale del Parco Nazionale d’Abruzzo per il settore comunicazione. Ha collaborato a molteplici progetti di cooperazione interterritoriale, all’attuazione di diversi Piani Locali Giovani della Provincia di Frosinone e di progetti di inclusione sociale della Regione Lazio.

  • CHIARA CRUPI

Regista, autrice, documentarista, filmmaker. Ha conseguito un dottorato di ricerca in “Tecnologie Digitali per lo Spettacolo” presso l’Università “La Sapienza” di Roma, dove è cultore della materia di “Scenografia Visuale”. Attività e ricerca spaziano dall’antropologia visuale all’antropologia teatrale con particolare focus sulla relazione fra telecamera e corpo del performer. Dal 2010 è filmmaker presso Odin Teatret Film (Danimarca), mentre nel campo dell’antropologia visuale ha curato nel 2017 il montaggio del documentario antropologico “Acqua. memoria e vita intorno al fiume Aniene”.

NEL CAMPUS: il Kintsugi è l’arte giapponese di riparare con l’oro le ceramiche rotte. Ispirandosi a quest’arte, il workshop propone gli strumenti di base, tecnici e di linguaggio, per raccontare il paesaggio e i suoi abitanti attraverso la documentazione audiovisiva. Ogni luogo ha una storia, rivela cicatrici e persistenze, volontà di riemergere e di trasformazione. 

  • STEFANIA EVANDRO

Drammaturga e regista teatrale, cura la formazione di attori e registi, e dal 2005 è il Direttore Artistico del Teatro Lanciavicchio. Si è formata in diversi ambiti del fare performativo, dall’approccio fisico del Terzo Teatro al metodo Stanislavskij–Strasberg, incontrando maestri nazionali e internazionali.  E’ stata Docente Universitaria di “Terapeutica Artistica” (Accademia di Belle Arti di L’Aquila) e Docente di “Narrativa Teatrale” presso la Facoltà di Scienze della Formazione di L’Aquila. Negli ultimi anni ha firmato la drammaturgia, la regia e la scrittura di molti testi teatrali e di progetti culturali sul tema della memoria, attraverso la rielaborazione di storie, leggende e documenti storici.

NEL CAMPUS: è la tutor del Campus; il suo intervento riguarderà la costruzione di una drammaturgia a partire dalle specificità dei luoghi e del patrimonio storico-architettonico. 

  • MARCO FRADOTTI

Giornalista professionista e formatore. Insegna Scrittura giornalistica presso l’Università di Cassino con un corso sulla semiotica della notizia ambientale e l’utilizzo strategico dei media digitali, dal quale è nato il magazine studentesco “Cassinogreen.it”. È direttore responsabile del periodico d’informazione culturale “Sapereambiente”, coordina le attività di comunicazione sui nuovi media dell’Associazione per l’agricoltura biodinamica, fa parte del Comitato di coordinamento di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche della sostenibilità. È segretario generale della “Federazione italiana media ambientali” ed è direttore artistico del “Festival della virtù civica” di Casale Monferrato (Al). Ha diretto dal 2005 al 2016 il periodico “La Nuova Ecologia”, mensile di Legambiente, ed è stato fra il 2016 e il 2018 direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro – Weec network.

NEL CAMPUS: punta a progettare in forma collaborativa una campagna di marketing territoriale finalizzata a valorizzare le risorse ambientali, sociali e culturali dei Comuni interessati dal progetto. Le attività si centreranno in particolare sull’utilizzo dei media digitali e sulla narrazione come strategia di promozione delle esperienze e dell’identità locale.

  • Gabriella Monaco, 

Art Director, copy, scenografo e consulente MKYG e comunicazione. Lavora come libera professionista per Enti pubblici e aziende private in progetti di comunicazione e promozione territoriali. Da anni è attiva anche nel settore della formazione, di seguito alcune tra le principali esperienze condotte:

Career Day per l’Università DG. D’Annunzio di Pescara, Corso per ufficiali del Corpo delle Guardie Forestali dello Stato  -Istituto Pangea Sabaudia, cantieri scuola lavoro per l’Agenzia Regionale dei Parchi del Lazio, Corso sperimentale per direttori di aree protette – Formez Napoli.

STORICAMPUS 2.0

Regolamento

Lo Storicampus è gratuito e si terrà dal 5 al 31 luglio 2021 con attività on line ed in presenza secondo un calendario di lavoro che verrà comunicato dai docenti all’inizio del campus.

Il CAMPUS è aperto a cittadini italiani e stranieri di età compresa tra i 18 e i 35 anni ed è obbligatoria la frequenza. 

Le attività verranno svolte nei seguenti comuni:

Barete, Cagnano Amiterno, Campotosto, Capitignano, Montereale, Pizzoli, Scoppito e Tornimparte.

Per le sole attività in presenza che si svolgeranno dal 23 al 31 luglio i partecipanti saranno ospitati gratuitamente in miniappartamenti, messi a disposizione dal Comune di Scoppito. Ogni appartamento è dotato di soggiorno con angolo cottura, camera da letto e bagno, e potrà ospitare 2/3 persone. E’ garantito gratuitamente un pasto giornaliero. 

Restano a carico dei partecipanti:

  • trasporto per arrivare fino a Scoppito;
  • biancheria per letto e asciugamani;
  • quanto necessario per la prima colazione che può eventualmente essere autogestita da ciascuno nel proprio alloggio;
  • il materiale necessario per prendere appunti, eventuale macchina fotografica o cellulare per fare video e foto.

Poiché le attività si svolgeranno all’aperto si consiglia abbigliamento comodo, zaino, cappellino e borraccia per l’acqua. 

Le candidature dovranno arrivare corredate da curricula e motivazioni entro la data del 30 giugno 2021. 

La selezione sarà effettuata da una apposita commissione, il cui giudizio sarà insindacabile.

Verranno selezionati al massimo 10 partecipanti.

Gli esiti della selezione verranno pubblicati entro il 3 luglio 2021 sul sito www.comune.scoppito.it

Alla selezione si può accedere secondo il regolamento dello STORICAMPUS.

Il bando di concorso per l’ammissione

Il campus è aperto a tutti i cittadini italiani e stranieri con regolare permesso di soggiorno che abbiano compiuto il 18° anno di età e non abbiano superato i 35 anni di età. 

Per candidarsi alla selezione è necessario inviare via mail all’indirizzo info@lanciavicchio.it con indicazione nell’oggetto “Selezione Storicampus 2.0” i seguenti documenti:

  • scheda anagrafica del partecipante in base al format allegato
  • domanda di partecipazione in base al format allegato
  • curriculum del candidato 
  • foto del candidato
  • lettera di motivazione (per quale motivo si intende partecipare al Campus).

La spedizione della scheda di iscrizione decreta l’accettazione del regolamento in tutte le sue parti. 

A tutti i partecipanti di STORICAMPUS sarà richiesto un tampone effettuato nelle 36 ore precedenti l’arrivo a Scoppito. 

La direzione del Campus rilascerà un attestato di frequenza; per ottenere l’attestato è necessario aver frequentato tutti gli incontri previsti.

Per informazioni rivolgersi al Teatro Lanciavicchio 3342578164 info@lanciavicchio.it

 

Bando e Regolam. STORICAMPUS 2.0